19 April 2012

19 aprile 1971 - Programma Sa'lʏt (Салют)-

Saljut-1
La prima stazione spaziale orbitante del pianeta Terra!

Салют-1 (Saljut-1 - saljut in russo significa "salve, salute" -) è stata la prima stazione spaziale orbitante in assoluto e venne lanciata da un razzo Proton il 19 aprile 1971.
Faceva parte del programma spaziale Sovietico "Saljut" che era nato proprio per lo sviluppo di stazioni spaziali atte a permetterci di iniziare a "soggiornare" nello spazio così da poter effettuare esperimenti scientifici, osservazioni astronomiche e naturalmente "attività di spionaggio".

Il 23 aprile l'equipaggio della missione Sojuz 10 tentò di agganciarla per salirvi a bordo ma, a causa di problemi tecnici, non riuscì nelll'intento.
Solo l'equipaggio della Sojuz 11 riuscì a visitarla, avvenne il 7 giugno, vi rimasero per 23 giorni ma sfortunatamente durante lo sgancio una valvola di scarico della navetta rimase aperta provocando, durante il viaggio di rientro, la fuoriuscita dell'aria causando così la morte per asfissia di tutti i cosmonauti al suo interno.


Da allora nessuno più vi mise piede, rimase in orbita per 123 giorni, il suo rientro in atmosfera avvenne l'11 ottobre 1971 dopo che la sua orbita decadde.
La Saljut aveva un telescopio al suo interno, si trattava dell'Orion 1 (progettato dall'astronomo armeno Grigor Gurzadyan), un riflettore con specchio primario di 280 mm di diametro e lunghezza focale di 1400 mm, venne utilizzato dall'astronauta Viktor Ivanovič Pacaev e si trattò della prima volta che si effettuarono osservazioni astronomiche fuori dall'atmosfera terrestre.

 L'equipaggio della Sojuz 11:
  • Georgij Timofeevič Dobrovol'skij (primo volo), comandante
  • Viktor Ivanovič Pacaev (primo volo), ingegnere di bordo
  • Vladislav Nikolaevič Volkov (secondo volo), ingegnere collaudatore
 
In Science We Trust


Fonte di alcune informazioni e foto/immagini: Internet,  http://it.wikipedia.org, http://zvjezdarnica.com

17 April 2012

17 aprile 1970 - Apollo 13 finalmente a casa!!! -

"Okay, Houston, we've had a problem here!"
("OK, Houston, abbiamo avuto un problema qui!")

Cape Canaveral, 11 aprile 1970 ore 19:13 GMT
Lancio dell'Apollo 13 con il vettore Saturno V

Equipaggio: da sinistra James Lovell, John L.Swigert e Fred W.Haise 

Che FORTUNA in tutta questa sfortuna!!!

Chi non conosce la storia dell'Apollo 13? Ciò che accadde durante questo volo spaziale  è ormai noto a tutti - anche grazie al libro scritto da Jim Lovell e Jeffery Klunger "Lost Moon" che venne poi trasformato da Ron Howard nel bellissimo film "Appollo 13" (con Tom Hanks nei panni di J.Lovell) -.
Il lancio avvenne il 11 aprile 1970 ore 19:13:00 GMT, doveva essere la terza missione a sbarcare sulla luna ma, a causa dell'esplosione di uno dei quattro serbatoi dell'ossigeno del Modulo di Comando e Servizio, l'allunaggio non potè essere portato a termine.
Giacché l'esplosione danneggiò molto seriamente il Modulo di Servizio, gli astronauti per tornare a casa dovettero trasferirsi sul Modulo Lunare "Aquarius" che originariamente sarebbe dovuto servire proprio per allunare.

Questo è il Modulo di Servizio danneggiato, venne fotografato da Haise dopo la separazione.

Questa missione iniziò subito un po' male infatti, già poco dopo il lancio, il motore centrale del secondo stadio del razzo vettore ebbe dei problemi a causa della violenta oscillazione dei motori a razzo dovuta agli sbalzi dell'erogazione del propellente (si chiama "effetto pogo" ed ora viene contenuto con l'ausilio di ammortizzatori meccanici - da non confondersi con gli ammortizzatori inerziali delle astronavi della Federazione ^___* -).
Per fortuna il computer di bordo riuscì a spegnere il motore e il volo continuò con gli altri 4 motori che, inaspettatamente, funzionarono per un periodo più lungo di quello previsto!

Il "famoso" messaggio "OK, Houston, abbiamo avuto un problema" (e non "Houston, abbiamo un problema". Per ascoltare la registrazione della comunicazione originale clicca QUI) venne trasmesso alla base dopo 55 ore dal lancio e dal quel momento iniziò "l'avventura" ormai nota a tutti.
Dopo aver eseguito una serie di difficili (ed in alcuni casi "creative") modifiche tecniche, con non pochi problemi gli astronauti si trasferirono sull'Aquarius e dopo 4 lunghi, freddi e scomodissimi giorni riuscirono ad ammarare sul pianeta Terra ^___^

Lo "splashdown" avvenne il 17 aprile 1970 alle ore 13:07 nelle acque del profondissimo Oceano Pacifico.


La portaerei "USS Iwo Jima" prese a bordo gli astronauti e li riportò a casa sani e salvi!!!

Davvero una gran fortuna in tutta questa sfortuna!!


Fonte di alcune informazioni e foto/immagini: Internet,  http://it.wikipedia.orgsito ufficiale NASA 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...